domenica 31 gennaio 2010

venerdì 29 gennaio 2010

Addio a Salinger, una vita misteriosa tra "Il giovane Holden" e tanto silenzio

J. D. Salinger nella celebre immagine rubata al supermercato

Lo scrittore è morto a Cornish, New Hampshire. Aveva 91 anni. Nel 1951 uscì il romanzo che lo ha reso un mito giovanile. A cui seguirono decenni di reclusione volontaria

fonte: http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2010/01/28/news/morto_salinger-2110784/

martedì 19 gennaio 2010

Rodrigo Leão - Deep Blue



Find a way and clear my soul
Driving out to get my goal

God knows I cannot stand
It's time to say goodbye

You don't know, you should have known
the pain I feel inside

So, I was dreaming of you
I was falling with you
and broke my heart

So, I was falling for you
I was dreaming with you
and broke my heart

Find a way and clear my soul
Driving out to get my goal

You don't know, you should've known
the pain I feel inside

God knows I cannot stand
It's time to say goodbye

Find a way to ease my breath
on and on to fill my chest

I can't stay, I cannot stay
cause only tears remain

I can't hide, I cannot fight
and play this crying game

So, I was dreaming of you
I was falling with you
and broke my heart

martedì 5 gennaio 2010

Trilogia sporca dell'Avana. (Edizione completa) Pedro Juan Gutiérrez, edizioni e/o


Il protagonista, Pedro Juan, attraversa gli anni della storia recente di Cuba, gli anni Novanta, quelli della sua crisi peggiore, che si incrocia e si fonde con la personale crisi dell’autore: il suo licenziamento da giornalista, il fallimento matrimoniale, la solitudine, la caduta rovinosa nella miseria e nella marginalità.
Il lettore si trova a seguire Pedro Juan nelle sue disavventure picaresche, le sue leggendarie gesta erotiche, la sua perenne caccia al rum, alla marijuana, a qualsiasi cosa permetta di sopravvivere e di provare piacere nel contesto della miseria di un paese povero.
In una Cuba fatta di carne, suoni e odori, terra d'umanità precaria, è la fisicità dei corpi e il sudore degli amplessi a scandire il tempo di un romanzo in cui le maratone di sesso lasciano ben presto il posto a brucianti riflessioni sulla vita, l'arte e la condizione umana.
Ne viene fuori un’epopea spietata ma anche umana di una città, L’Avana, bella, sensuale, corrotta, malata, vitale.
fonte: http://www.edizionieo.it/catalogo_visualizza.php?Id=457