lunedì 10 ottobre 2011

Elif Shafak, "Il palazzo delle pulci", Rizzoli


(Traduttore: Manzana S.; Martolini L)
“Un’affascinante combinazione di compassione e
crudeltà. Elif Shafak è la migliore scrittrice turca
dell’ultimo decennio.”
Orhan Pamuk
 
 
Un professore universitario che si divide tra la passione per le donne e quella per Kierkegaard, la misteriosa Amante Blu, la stramba Igiene Tijen con la figlioletta Su, la vecchia Madama Zietta: sono gli stravaganti inquilini di Palazzo Bonbon, un edificio signorile ormai fatiscente nel cuore di Istanbul. Costruito a metà degli anni Sessanta da un ricco emigrato russo per la moglie pazza, è diventato un condominio, infestato dagli insetti e appestato da un odore terribile di cui non si conosce l’origine. Un eccentrico palcoscenico per le intricate vicende e le ossessioni dei protagonisti del Palazzo delle pulci, che intrecciano i loro destini sullo sfondo di una inquieta e vitale Istanbul, sospesa tra modernità e tradizione. Dopo lo straordinario successo della Bastarda di Istanbul, Elif Shafak ci regala un memorabile affresco della città sul Bosforo, da cui emergono i mille volti di una terra dal fascino senza fine.
 
http://bur.rcslibri.corriere.it/libro/4295_il_palazzo_delle_pulci_shafak.html

Nessun commento: