sabato 6 dicembre 2008

Fantasmi da scacciare




Ci sono cose che a volte sfuggono. Visto che ritorno a Roma, mi piace l'idea di ricordare qualcosa di piacevole e interessante da rivedere...ecco, così, una sorta di promemoria sulla mostra "Fantasmi da scacciare" di Jean- Michel Basquiat..

Jean-Michel Basquiat (New York 1960-1988) crebbe in un ambiente familiare disgregato, lasciò presto la scuola e già nel 1977 si iniziò al mondo dei graffiti, dipingendo sui vagoni della metropolitana e in alcune zone di Soho. I suoi dipinti e le sue scritte avevano grande carica poetica e filosofica, ma soprattutto satirica. Lo pseudonimo SAMO, sigla di “same old shit”, con cui firmava quando dipingeva tag e graffiti, con messaggi criptici, fu decisivo nella sua vita.
La prima mostra di Jean-Michel Basquiat fu allestita nel 1980 in un magazzino abbandonato di New York e presentò opere d’arte realizzate da artisti punk e graffitisti. Le opere del “wild child” furono presto apprezzate dai collezionisti, ma il suo riconoscimento divenne ancora maggiore quando lavorò con Andy Warhol nel 1983 - 1984. Morì a 27 anni per overdose di eroina.

info: http://www.fondazionememmo.com/nuovo_sito/ita/incorso/mostra_incorso.asp

Nessun commento: